.
Annunci online

liberolanima
Signora Libertà, Signorina Anarchia
 
 
 
 
           
       

Mi trovate anche qui:
 

 

 

 

 
28 ottobre 2010

Irlanda

Non mi è facile esprimere le emozioni che ho provato respirando continuamente la magia di luoghi che sembrano essersi fermati nel tempo in epoche lontane. Non è facile scrivere cosa si prova quando il forte vento dell'Ovest ti scompiglia i capelli e ti gela il viso. Soprattutto non è facile spiegare il nodo allo stomaco, il petto che si gonfia, gli occhi che si perdono all'orizzonte guardando l'oceano che impetuoso mostra la sua forza. Atmosfere e sensazioni che non riesco a racchiudere in un post.



E poi c'è lui, lui che mi ha portato lungo strade e orizzonti incantati che come lui anche io adesso chiamo "casa". Lui che calma ogni mio nervosismo o malumore, lui che mi riempie di continue e dolcissime attenzioni, lui così buono e generoso, lui che mi fa ridere tantissimo, lui che scherza già dal mattino, lui che cerca le mie braccia appena sveglio e prima di dormire, lui che parla tanto e non fa sentire il peso dei miei silenzi, lui che è esattamente l'uomo che ho sempre sognato di incontrare, lui che è la luce dei miei occhi, lui che sembrava solo l'illusione di una romanticona che vive sulle nuvole, lui che è il mio compagno.

E poi ci sono io, lunatica, insicura e silenziosa. Io introversa e con la paura di annoiarlo, io che spero di apparire bella ai suoi occhi anche se allo specchio vedo un corpo che detesto. Io buffa, goffa e sbadata, io che cado e inciampo ovunque ma ci rido su. Io che arrossisco quando mi guarda e mi dice parole dolcissime, parole che le mie orecchie e il mio cuore non avevano mai sentito, io che non riesco ancora a credere che una favola tanto bella possa esistere davvero e soprattutto sia capitata a me. 

E poi ci siamo io e lui, insieme. Affiatati e felici per questa esperienza che ci ha regalato tante emozioni, io e lui a sognare nuovi orizzonti da scoprire, nuove e bellissime esperienze da vivere, insieme.

   

Grazie Nicuzzo per aver dato colore e poesia alla mia vita.




permalink | inviato da liberolanima il 28/10/2010 alle 21:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa

13 ottobre 2010

Tiocfaidh ár lá

Mesi fa scrivevo:

Sdraiata lì dove la terra è più verde, i miei sensi trovano finalmente riparo sotto un cielo azzurro che incontra l’oceano all’orizzonte. Lui, forte e limpido viene a darmi il suo saluto infrangendo le sue onde sotto ai miei piedi. Lo accompagna il vento dell’Ovest, anche lui lì ad accogliermi. Agita i rami degli alberi e le loro foglie, divenute ormai rosse, danzano in cerchio intorno a me guidate dalle note di arpe celtiche, flauti e bodhràn suonati da fate e folletti saltati fuori dai loro nascondigli nei boschi.
Si respira un’aria incantata che mi avvolge facendomi sentire in piena armonia con quello splendido universo. Mi abbandono a lei e lascio che mi strasporti ovunque voglia. Adesso le appartengo, finalmente. Adesso non ho bisogno di chiedere altro. La magia di cui ho bisogno è lì che ha preso vita, mi siede accanto e mi tiene la mano mentre mi accompagna lungo un viaggio fantastico. I suoi occhi sono il blu dell’oceano e sprofondano nei miei, le foglie rosse che danzano sono i suoi capelli, la musica che sento è la sua voce che mi sussurra all’orecchio dolci parole di libertà.
No, non voglio svegliarmi, voglio restare ancora lì. Per sempre lì, così, e vivere un sogno che ha preso le sue sembianze.

Era l'emozione, l'irrequieta attesa perché quel sogno diventasse realtà ed eccoci, finalmente. Sono stati mesi di agitazione e impazienza, sogni ad occhi aperti, notti insonni e conto alla rovescia, ma finalmente ci siamo. Ancora pochissimo e i miei sensi potranno godere della magia che una terra incantata e il suo figlio più bello, quello più caro e prezioso potranno darmi.
Sono pronta, prendi la mia mano. Tu che hai portato nella mia vita poesia, colore, bellezza e immensa felicità, tu che mi hai dato le ali per volare in alto e insieme, prendimi per mano e accompagnami nel tuo mondo magico.




permalink | inviato da liberolanima il 13/10/2010 alle 21:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

8 ottobre 2010

Insonnia

Terza notte insonne. Quanto la veggo buia... Ne prevedo uguali almeno altre otto.
Sono un po' agitata ma sento mio padre lavorare nel suo studio, è un nottambulo di professione e mi rincuora sapere che mentre la casa dorme (o almeno dovrebbe, in realtà credo che anche mammeta e soreta siano sveglie) c'è lui vigile che veglia su di noi.
Pensieri un po' infantili stanotte, sarà questo periodo così strano in cui mi accorgo che tra non molto la mia vita potrebbe cambiare e potrei ritrovarmi grande dall'oggi al domani. Felice, pure tanto, ma con situazioni del tutto nuove da affrontare.

Intanto mi è venuta in mente una canzone adatta a questa notte, in generale a questo periodo, e che, tra l'altro, mi cantava sempre babbo da bambina.
Provo a dormire.






permalink | inviato da liberolanima il 8/10/2010 alle 3:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

3 ottobre 2010

Sulla laicità

Così, un pensierino veloce veloce.
Onestamente del fatto che B. abbia bestemmiato non mi importa nulla. Si sa che il rispetto che porta al prossimo (dove in questo caso per prossimo intendo i credenti, dei quali anche lui dovrebbe far parte dato che vorrebbe l'eucarestia anche per i divorziati) è pari a zero. Ne ha commesse tante per le quali nessuno muove seriamente un dito, che fare tanto casino per una bestemmia (in uno stato almeno in teoria laico, sottolineo) mi sembra oltremodo ipocrita. Ma si sa, questa è l'Italia e non c'è da meravigliarsi.
Continuando sul filone dello stato laico ma condito della sana misericordia tipica del cattolicesimo, ecco quello che è succeso stamattina in una libreria di Palermo. Un commovente esempio di fratellanza.




COMUNICATO STAMPA

A PALERMO CENSURATO STRISCIONE "I LOVE MILINGO" DA ALTROQUANDO


Stamani, Domenica 3 Ottobre 2010, alle ore 11,30, numerosi agenti della polizia di stato in divisa e agenti della Digos hanno intimato la rimozione di uno striscione posto all'interno della vetrina della libreria AltroQuando in via Vittorio Emanuele 143 a Palermo. Lo striscione recitava la frase: I LOVE MILINGO. Gli agenti lo hanno sequestrato assieme alle locandine della mostra "La Papamobile del futuro" da tre giorni allestita presso la stessa libreria. La motivazione addotta al provvedimento è stata quella di ritenere offensiva una simile frase proprio nel momento in cui il corteo del pontefice sarebbe passato da corso Vittorio Emanuele.

Riteniamo che questo provvedimento mini fortemente i diritti costituzionali sulla libertà di manifestazione del proprio pensiero, sia attraverso la critica che la satira. Riteniamo che il messaggio in questione non offendeva nessuno, né tantomeno istigava a comportamenti violenti.
Al contrario era un segno di quella politica dell'Amore che tanto ha fatto strada ultimamente in Italia. Perché un messaggio d'amore e riconciliazione dovrebbe essere offensivo? Perché Papa Benedetto XVI dovrebbe ignorare la regola del perdono su cui si fonda la dottrina cristiana? Veramente Milingo non merita di essere amato? Palermo si merita davvero questo miracolo alla rovescia?

E i parlanti diventarono muti... Così. Per miracolo.

Palermo, 3 Ottobre 2010


www.scomunicazione.it




permalink | inviato da liberolanima il 3/10/2010 alle 19:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

Nelnomedelcuore
Scripta manent semper
Le foto di Ciuri
Irlanda
Terzostato
Out of reality
Aquilasolitaria
Meera
Shamal
Arianna_Desogus
Occhiodelciclone
Micol
Casamia
Gabri
OcchiLadri
Artemisia
Madame Amanita
Julia Dream
Barbara
Flyhigh
GBestBlog
Chemako
IlMaLe
Saro Napoli
Godai
Beppone
Volipindarici
Donatodisanzio
SvegliaItalia
ioTocco
Paolo Borrello
Serafico
Hecyra
Terronista
MicroMega
Gennaro Carotenuto - Giornalismo partecipativo
Italia dall'Estero
Gianni Minà - Latinoamerica
Piero Ricca
Le vignette di Vauro
Peppino Impastato



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     settembre        novembre